Kim Possible Italia – un sito per Kim & Ron © 2008-2016

Cultura & Studio del Disney cartoon Kim Possible, su piattaforma Wordpress html5
Kim_Possible_Italia_Flavia_Scuderi_Lab5

Kim Possible Italia Lab, capitolo 7

 

Ideatori, registi, autori, doppiatori e altro ancora …

 

7.1. Ideatori della serie sono (Robert) Bob Schooley e Mark McCorkle

Anche in questo caso i siti italiani non si degnano neanche di mostrarci una minima scheda su questi due autori, ci pensiamo noi…

Bob (Robert) Schooley e Mark McCorkle: ideatori della serie “Kim Possible” hanno firmano anche altri epici cartoons come “Hercules” e “Aladdin”. Produttori dei famosi “Pinguini di Madagascar” (non Disney) sono autori di diverse canzoni della colonna sonora di “Kim Possible” e di alcuni episodi della serie (non di tutti), in particolare gli ultimi della III° stagione compresa la fenomenale trilogia “La Sfida Finale-So the Drama”. Curiosamente in tutta la IV° stagione sono produttori e solo in un’occasione Story editor.

 

la foto “dedica” del principal cast di Kim Possible. Da sinistra Bob Schooley (in maglia arancione), Mark McCorkle (in camicia a righe quadrettate), Steve Loter (in mezzo ai due), Christi Carlson Romano (in maglietta rosa), Will Friedle (in camicia scura) e Lisa Schaffer.

 

7.2. I Registi che si sono alternati sono quattro: Chris Bailey, Nick Filippi, David Block e Steve Loter, mentre Writer e Story editor sono quasi un’infinità…

Steve Loter : è il regista che ci è piaciuto maggiormente. Guardando le storie sotto la sua direzione sarà facile notare un collegamento e delle “anticipazioni” nascoste di ciò che avverrà in particolare nella III° e IV° stagione, dirette interamente da lui. Impegnato in diversi episodi della seconda stagione di Kim Possible, dirige in particolare “La sfida finale-So The Drama“, che rimane in assoluto la più bella storia in linea con i precetti Disney sui cartoon-film: avventura, sentimento, canzoni. Al di fuori del cartoon Kim Possible è anche regista della serie “American Dragon: Jack Long” e di alcuni episodi di “Buzz Lightear” e “Brandy e Mr. Whiskers”, quest’ultimo è un cartone animato che è veramente da fuori di testa 😉 .

Writer e story editor sono davvero tanti, trovate l’elenco completo episodio per episodio nella pagina relativa sul nostro sito.


Ndr: negli States si amano i diminutivi per cui ricordate che Tom Hart e Thomas Hart sono la stessa persona, così come Dave Block è David Block…

 

7.3. I doppiatori ( alcune info sono tratte da www.antonigenna.net )

La voce di Kim Possible di Valentina Mari, classe ’78, ovvero Veronica Mars e Bridget di Beautiful per intenderci. Ai più attenti non sarà sfuggito una sorta di parallelismo fra l’eroina Disney e la figlia del detective Keith Mars. Entrambe impegnate con i problemi liceali, compresa la famosa “fiera dei lavori”, l’una però intenta a salvare il mondo l’altra a districarsi fra le indagini più aggrovigliate…
Valentina è stata nel 2011 “in onda” su Rai4 come la voce protagonista femminile di nome Eureka, la misteriosa ragazza amica di Renton, del cartoon Eureka Seven, oltre ad essere Shirley anche per la R2 (così denominata la stagione due) di Lelouch the Rebellion (sempre su Rai4).
Valentina è una delle più belle voci in circolazione insieme a Giuppy Izzo. Giupy è la voce di Buffy, di Una mamma per amica, Tru Calling,…nonchè il “fuori campo” nella pubblicità della TIM del 2010.

Ron Stoppable è Marco Vivio, classe ’78, tanto per farvi capire Tobey Maguire alias Spiderman, Cark Kent in Smalville ed, in compagnia di Valentina, Teddy Dunn alias Duncan Kane nel serial “Veronica Mars”. Nonchè voce di Nick nel film surreale “Push” del 2009. (per approfondire: http://www.marcovivio.it).

Bonnie Rockwaller, Domitilla D’Amico classe ’82. E’ abbastanza interessante questo doppiaggio in quanto Domitilla è impegnata anche in “Una mamma per amica” nella logorroica orientale Keiko Agena alias Lane Kim, ma anche nella pensierosa Jaime Sommers (ovvero Michelle Ryan) nel nuovo “Bionic Woman”, serial TV trasmesso a fine 2008 da Mediaset Premium e Italia1. Anche in questo caso ai più sensibili di orecchie non sarà scappata l’interpretazione proprio a fianco di Valentina Mari, Veronica Mars, di Cindy “Mac” MacKenzie (ovvero Tina Majorino) proprio nel telefilm “Veronica Mars”… anche in questo caso si parla di doppiatori con la D maiuscola quindi…
Fra i nemici è d’uopo citare gli acerrimi, che tra l’altro avranno una parte non indifferente nell’ultima puntata (per sempre…?!) della IV stagione, quella di chiusura.

Drakken è niente popòdimeno che il Dottor Mallard in NCIS ovvero Ambrogio Colombo, classe ’52 e per rimanere legato a Spiderman è, nel film onomino, la voce di Octopus.

Shego è Laura Lenghi, classe ’68, per i nostalgici dovrebbe bastare un nome: Kimberly in Arnold…

Infine concedetemi una citazione per l’indimenticato Roberto Del Giudice che per anni ha dato la voce a Lupin. Venuto a mancare nel 2007 è il doppiatore di Sensei, personaggio chiave dell’ultima serie, ma che i più attenti non avranno dimenticato nell’esordio in “Lo scambio” collocato nella II° stagione.

Il valore dei doppiatori in causa basterebbe a comprendere la portata del cartoon Disney  snobbato in Italia (forse), probabilmente per diversi motivi:
– perchè mal collocato in un box free, quello Disney di Rai Due, relegato al solo sabato, spazio insufficiente per l’ampiezza della storia che conta 87 episodi nel totale di quattro stagioni (il numero tiene conto dei miniepsiodi che sono considerati come unico episodio e della trilogia de “La sifda finale-So the drama);
– perchè trasmesso con un certa continuità solo sulla TV a pagamento di Disney Channel (che forse ora con l’avvento del digitale terrestre può divenire maggiormente accessibile), essa non può comunque sostituire la fruibilità di una TV in chiaro;
– perchè erroneamente è stato spesso accostato ad un target di giovanissimi, con tutto ciò che ne consegue in termini di collocazione ed orario nel palinsesto.

 

7.4. Personaggi e storie

Christina Milian : nata a New Jersey City il 26 settembre del 1981 è la cantante di “Call Me, Beep Me!” tema guida della serie. Inoltre è ballerina e attrice. Nel 2000 partecipa al brano di Ja Rule Between Me & You, appare in un video di Mya ed è co-autrice del brano Play di Jennifer Lopez, contenuto nel suo secondo album. Nel 2001 pubblica il suo album di debutto che porta semplicemente il suo nome, l’album, di cui è produttrice e co-autrice, vanta collaborazioni con Ja Rule e Jermaine Dupri ed è anticipato dal scoppiattante singolo AM To PM che scala le classifiche di mezzo mondo. Il secondo singolo è la movimentata When You Look At Me. In seguito realizza “Call Me Beep Me” colonna sonora della serie Disney Kim Possible. Nel 2004 pubblica il suo secondo album intitolato “It’s About Time”, presentatosi sotto una luce più sexy rispetto l’esordio. Il primo singolo è “Dip It Low” che vede la partecipazione di Fabolous, mentre come secondo singolo viene estratto il brano Whatever U Want. Nel 2006 pubblica il suo terzo lavoro So Amazin’, anticipato dal singolo Say I con la partecipazione di Young Jeezy. L’album ha meno successo internazionale rispetto ai precendenti, e la Milian ne ha attribuito la colpa alla sua etichetta discografica, la Island Records, rea di non aver fatto una promozione adeguata e per essersi troppo concentrata sul lancio della nuova stella del pop Rihanna. Nello stesso anno pubblica il suo primo greatest hits The Best of Christina Milian (testo tratto dal sito: http://www.onlyhiphop.org/artisti/americani) . Il 06/02/09 su Joy-Mediaset Premium è stato trasmesso “L’uomo di casa” con Tommy Lee Jones, fra le 5 cheerleaders protagoniste c’era anche la nostra Christina.

George Gabriel e Cory Lerios : li citiamo assieme in quanto sono co-autori di alcune canzoni di “Kim Possible” fra cui “Could It Be (in italiano Che cos’è)” e “Call Me! Beep Me!”.
Pianista e cantante, Cory Lerios è membro del complesso rock “Pablo Cruise” insieme a George Gabriel con il quale collabora. Cory scrive e produce temi innumerevoli, canzoni sia drammatiche che comiche, per alcuni degli show più popolari della televisione come “Kim Possible” della Disney, insieme a George appunto, Baywatch, e tanti altri… Fin dagli anni’80 Cory si è concentrato su perfezionare l’arte di scrivere musica per film e televisione, lo stesso Cory ci dice: “Nei nostri giorni, grazie dell’incredibile tecnologia disponibile a compositori, produttori ed artisti in generale, non c’è realmente limite a quello che può portare a termine una persona creativa…” (tratto dal sito http://corylerios.com/2008/ ). Link al sito di George Gabriel.

Jesse McCartney: canta due titoli della colonna sonora di “Kim Possible, La Sfida finale-So the drama”, “Why don’t Kiss her” (scritta da Jason Blume e Andrew Fromm) e “Get you shine on” (scritta da Matthew Gerrard, Jesse McCartney e Robbie Nevil). Nato il 9 Aprile 1987 a New York a 12 anni decide di dar “sfogo” anche al suo amore per la musica e da lì a poco si ritrova a far parte degli Sugar Beats, prima, e dei Dream Street, dopo. Con ques’ultima boyband, Jesse ottiene grandi risultati ed i loro pezzi vengono inseriti nelle colonne sonore di “Pokemon 2000” e di “The Little Vampire” e Jesse viene premiato come “Miglior Giovane Attore” per la sua interpretazione di Adam Chader Jr nella soap opera “All My Children”. Raggiunto il successo, Jesse abbandona i Dream Street e si getta nella carriera solista registrando alcuni brani per “Cinderella Story”, “Stuck In The Suburbs” e “Ella Enchanted” dove la giovane popstar incanta tutti con uno splendido duetto con Anne Hathaway. Nel 2004 torna a recitare e lo fa nei panni di Brodin nella serie televisiva “Summerland”, proposta al pubblico italiano nell’estate 2005. Il 3 Febbraio 2006 esce in edizione speciale per l’Italia. l’album di debutto di Jesse McCartney “Beautiful Soul” contenente 14 brani. Il 2008 segna il ritorno di Jesse McCartney nel panorama musicale mondiale, dopo un breve periodo di pausa. il nuovo album “Departure” – uscito il 20 Maggio – , viene anticipato dal singolo “Leavin'”, accompagnato da un video molto sensuale con un Jesse cresciuto e con un nuovo look. Questo atteso ritorno viene presentato in videoconferenza a Milano il 4 Aprile, con la popstar in diretta da Los Angeles. Continua il filone R&B intrapreso da Jesse con i successivi estratti “It’s Over” e “How Do You Sleep?”. (testo tratto da http://www.teamworld.it/artista/58/Jesse-McCartney.aspx)


Link ai detentori dei marchi citati :

www. disney.com ; www.mediaset.it ; www.dreamworks.com

Lascia un commento

Sei il visitatore n°


eXTReMe Tracker
Histats